> Scroscianti applausi celebrano a Sacile il ventennale del Concorso Piano FVG serata da incorniciare con I Solisti Veneti e i musicisti ospiti

Zeneli incanta al violino, entusiasmante Shishkin al pianoforte con la tromba di Cassone nel funambolico concerto di Šostaković

Servizio Rai 3 TGR FVG del 02/09/17 visibile dal min 10:05

644_170901_pianoFVG_solisti_veneti_IMG_0698

Vedi la pagina dedicata al concerto

Un Teatro Zancanaro gremitissimo fin negli ultimi posti di galleria ha salutato con scroscianti applausi il ventennale del Concorso pianistico internazionale del Friuli Venezia Giulia, che ha proposto una serata di musica sicuramente destinata a restare tra gli eventi-simbolo della città di Sacile.
Del resto il grandissimo entusiasmo con il quale il pubblico ha accolto la proposta dell’Associazione PianoFVG di festeggiare l’importante anniversario con un concerto-gala “orchestrato” dal Maestro Claudio Scimone con I Solisti Veneti è stato testimoniato dalla velocità con la quale sono andate esaurite le prenotazioni, con una lista d’attesa che solo in parte ha potuto essere soddisfatta, dato che aveva quasi raddoppiato il numero dei posti a sedere. Nonostante l’iniziale programmazione nella splendida cornice di piazza Duomo, il maltempo non ha rovinato la festa, che anzi ha raccolto il pubblico in Teatro permettendo momenti di grandissima concentrazione ed emozione. Le note dell’Inno nazionale intonate dai Solisti Veneti hanno dato il via alla serata, che si è aperta con le perfette architetture classiche del concerto di Haydn in re maggiore per corno ed archi magistralmente eseguito dal solista Andrea Mastini.

644_170901_pianoFVG_solisti_veneti_IMG_0571

La giovane violinista Sara Zeneli ha quindi riempito il palcoscenico con la sua grazia e la vibrante interpretazione di due notissime pagine virtuosistiche del repertorio ottocentesco: l’Introduzione e Rondò Capriccioso di Camille Saint-Saëns e la Fantasia sulla “Carmen” di Pablo De Sarasate. Un incanto di emozioni e una cascata di note scintillanti hanno letteralmente rapito il pubblico, stupito delle doti tecniche e musicali di una solista che merita pienamente l’apprezzamento del suo maestro Salvatore Accardo e la brillante carriera già intrapresa a livello internazionale. Momento clou della serata, lo spazio dedicato al pianoforte, con Dmitry Shishkin – laureato dell’edizione 2014 del Concorso PianoFVG – nel concerto n. 1 in do minore per pianoforte, tromba e archi di Šostaković, alla ribalta su grancoda Fazioli insieme al solista Gabriele Cassone.

644_170901_pianoFVG_solisti_veneti_IMG_0624

Sorprendente e a tratti funambolica la partitura di Šostaković,
resa in modo impeccabile e con grande finezza interpretativa da tutto l’ensemble e in particolare dai due solisti, la cui intensità e perfetta amalgama di suono e dinamiche, tra parti ritmiche e inattesi intermezzi lirici, ha sedotto la platea con un’incredibile gamma di colori ed atmosfere.
Generosissimi tutti gli artisti anche per i bis concessi al pubblico, che ha tributato loro un’entusiastica standing-ovation. Da ricordare anche il riconoscimento della Città consegnato dal Sindaco Roberto Ceraolo ai responsabili dell’Associazione, il Presidente Danilo Tassan Mazzocco e l’ideatore del Concorso Davide Fregona, nell’occasione del ventennale, e il risvolto benefico della serata, a favore della Via di Natale di Aviano.

644_170901_pianoFVG_solisti_veneti_IMG_0685