> STEFANO ANDREATTA VINCE A SACILE IL CONCORSO PIANO|FVG

secondo premio alla coreana Yejin Noh, terzo al giovanissimo pianista russo Ruben Kozin, al vincitore anche il contratto per un tour di concerti e la registrazione di un cd con l’etichetta KNS Classical


644_160514_piano_FVG_concerto_finale_IMG_5655
(foto dei vincitori - da sx: Kozin, Andreatta, Noh)

Stefano Andreatta, pianista venticinquenne di Castelfranco Veneto, è il vincitore dell’edizione 2016 del Concorso pianistico internazionale piano|fvg di Sacile. Nell’ardua finale del Teatro Zancanaro, la sua interpretazione del Concerto n. 2 di Franz Liszt ha convinto pienamente la Giuria in sala, che ne ha decretato la vittoria sugli altri due finalisti, con lui protagonisti di un’emozionante serata di grande musica, eseguita sotto la direzione del maestro Ovidiu Balan, autorevole bacchetta dell’Orchestra Filarmonica di Bacau. Il concerto per pianoforte e orchestra n.2 di Rachmaninov è stato il banco di prova per gli altri due pianisti, che si sono classificati alle spalle del vincitore: secondo posto per la coreana Yejin Noh, trentenne di Seul, e terzo premio al giovane pianista russo Ruben Kozin, diciannove anni, di Mosca. A Yejin Noh è stato consegnato anche il Premio FIDAPA destinato alla migliore concorrente femminile del Concorso, offerto dalla Sezione di Pordenone del Sodalizio, con i complimenti della Presidente Giovanna Santin.
In quanto vincitore del Concorso, oltre al Premio intitolato alla Città di Sacile, e consegnato dall’Assessore alla Cultura Carlo Spagnol, Stefano Andreatta ha ricevuto formalmente anche gli altri Premi Speciali riservati al Primo classificato: il contratto per un tour di concerti, da tenersi nel prossimo festival pianistico 2017, e la registrazione di un cd audio da realizzarsi grazie alla collaborazione di Fazioli Pianoforti presso la Concert Hall dell’azienda, con la produzione e distribuzione dell’etichetta spagnola KNS Classical, il cui catalogo è dedicato al repertorio classico dei nuovi nomi della musica internazionale. La premiazione ha coinvolto tutte le istituzioni partner del Concorso, rappresentate sul palco d’onore insieme all’Associazione PianoFVG: Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Pordenone, Comune di Aviano, Fondazione CRUP, Banca BCC Pordenonese, oltre naturalmente all’ing. Paolo Fazioli, che per la prima volta ha voluto mettere a disposizione della finale un meraviglioso pianoforte modello F308, gran coda da concerto per eccellenza.
Al vincitore i complimenti di tutta la Giuria internazionale, presieduta dalla decana dei musicisti sloveni Dubravka Tomšič, con la partecipazione dei Maestri Carles Lama (Spagna), Natalia Troull (Russia), Andrea Bambace e Roberto Turrin (Italia) e dei pianisti Ick Choo Moon (Corea) e Johannes Kropfitsch (Austria), per la prima volta ospiti a Sacile del Concorso.