News

Stacks Image 13644

Let's update!

  • vincitori del concorso

    [+]
    Pubblicate nella photo-gallery le immagini dei concerti dei vincitori del Concorso piano|fvg 2016 con l'Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau, Romania, diretta dal Maestro Ovidiu Balan (Sacile, Teatro Zancanaro > 14 maggio 2016).

    1° premio “Città di Sacile”: €10.000 e Diploma, istituito dall’Amministrazione comunale di Sacile
    STEFANO ANDREATTA (Italia)

    2° premio: € 5.000,00 e Diploma
    YEJIN NOH (Corea del Sud)

    3° premio: € 2.000,00 e Diploma
    RUBEN KOZIN (Russia)

    Premio speciale “Concert tour”: €4.000 e Diploma, riservato al vincitore del 1° premio per la partecipazione al Festival pianistico “piano|fvg 2017”, comprendente un tour di concerti in Italia e all’Estero
    STEFANO ANDREATTA (Italia)

    Premio speciale “Cd recording”: €2.000 e Diploma, riservato al vincitore del 1° premio per la registrazione nel 2017 di un Cd audio - partner tecnico Fazioli Pianoforti e Fazioli Concert Hall
    STEFANO ANDREATTA (Italia)

    Premio speciale KNS CLASSICAL: pubblicazione digitale e distribuzione del CD da parte dell’etichetta KNS Classica, con incluso un servizio di consulenza per lo sviluppo della carriera
    STEFANO ANDREATTA (Italia)

    Premio speciale “Luciano Gante”: €1.000 e Diploma, da attribuirsi al Primo classificato solo nel caso in cui la Giura ne abbia decretato la vittoria all’unanimità
    NON ASSEGNATO

    Premio speciale “Lya De Barberiis”: €1.000 e Diploma, per la migliore esecuzione della Sonata di L.v. Beethoven
    STEFANO ANDREATTA (Italia) – Sonata Quasi una fantasia op. 27 n. 1

    Premio speciale “CEI-InCE”: €2.000 e Diploma, per la miglior concorrente dei paesi CEI-InCE (ad esclusione dell’Italia)
    MARIIA IUDENKO (Ucraina)

    Premio speciale “Chopin”: €1.000 e Diploma, per la migliore esecuzione dello Studio di F. Chopin
    NON ASSEGNATO

    Premio speciale “Maria Puxeddu”: €1.000 e Diploma, per la migliore esecuzione del brano composto dopo il 1900
    ex-aequo:
    STEFANO ANDREATTA (Italia) – S. Rachmaninov, Sonata n. 2 op. 36 (1913/1931)
    YUXING CHEN (Cina) – S. Prokofiev, Sonata n. 3 op. 28 (1907/1917)

    Premio speciale “F.I.D.A.P.A”: €1.000 e Diploma, offerto dalla F.I.D.A.P.A. di Pordenone alla migliore concorrente femminile
    YEJIN NOH (Corea del Sud)
  • aggiornamento lista strutture ricettive (hotel, b&b, agriturismi, ecc.)

    [+]
    È stata aggiornata per i concorrenti la lista completa delle strutture ricettive (hotel, b&b, agriturismi, ecc.) dove prenotare il loro alloggio a Sacile durante i Concorso piano|fvg 2016: è scaricabile nella sidebar, sezione download (sacile-alloggi).
  • Pubblicata la lista dei concorrenti ammessi

    [+]
    La lista dei concorrenti ammessi al Concorso piano|fvg 2016 è on-line nella sezione "Concorso".

Concorso

Stacks Image 4587

Edizione 2016: let's go!


Il Concorso Pianistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia si svolgerà a Sacile (Italia) dal 6 al 14 maggio 2016.

  • concorrenti

    [+]
    Concorrenti ammessi al concorso
    n.CognomeNomeM/Fnazionalitàprovenienzaanno nascita
    1ALIMBAYEVMaulenMKazakhstanUK1989
    2ANDREATTAStefanoMItalyItaly1991
    3ANTIPINAAnnaFKazakhstanKazakhstan1991
    4AVAGYANLevonMArmeniaAustria1990
    5BATBILEGBat-ErdeneMMongoliaMongolia1990
    6BELIAKDmitriiMUkraineRussia1996
    7BILICStipeMCroatiaCroatia1992
    8BORKOWSKIKamilMPolandPoland1991
    9CANDOTTIMichelleFItalyItaly1996
    10CERESINIPietroMItalyGermany1984
    11CHENGuangMChinaItaly1994
    12CHENHsiao - YenFChinaGermany1984
    13CHENYuxingMChinaGermany1992
    14CHENZaitanMChinaItaly1991
    15CHENGVivianFU.S.A.Austria1990
    16CHERNICHKATatianaFRussiaGermany1984
    17CRESPEAUGiancarloMFranceFrance1985
    18CUILongjie RogerMAustraliaGermany1988
    19DEMCHENKOAlekseiMKazakhstanUK1989
    20DEMYDENKOViktoriiaFUkraineUkraine1992
    21FISHERJohnMAustraliaUK1984
    22FIUMARAAntoninoMItalyItaly1993
    23FUJIWARAShinjiMJapanHungary1992
    24FURUTATomoyaMJapanAustria1991
    25GIACOPUZZIMaddalenaFItalyItaly1991
    26GROVLENChristian HundsnesMNorwayNorway1990
    27GUOLingxiaoMChinaChina1986
    28GVOZDETSKYVasilyMRussiaGermany1989
    29HAFFNERJonas EmanuelMGermanyGermany1993
    30HAMBARAYANArtavazdMArmeniaArmenia1988
    31HONGEunhyeFSouth KoreaItaly1983
    32HUANGShih-WeiFChinaSwitzerland1988
    33IUDENKOMariiaFUkraineGermany1992
    34JABLCZYNSKAAleksandraFPolandGermany1990
    35JARZABJustynaFPolandHolland1986
    36KALININAleksandrMRussiaRussia1990
    37KAMENSKAJAAleksandraFEstoniaAustria1989
    38KIMHyun-JeongFSouth KoreaGermany1988
    39KIMJung EunFSouth KoreaGermany1994
    40KIMJunheeMSouth KoreaGermany1990
    41KIMYe-EunFSouth KoreaGermany1992
    42KLIAVINAAlenaFRussiaRussia1991
    43KOSINSKIPiotr GabrielMPolandPoland1989
    44KOZINRubenMRussiaRussia1997
    45KULICHOVALydiaFSlovakiaSlovakia1983
    46KYYHKYNENTuomasMFinlandFinland1987
    47LEEInjiFSouth KoreaAustria1986
    48LEESanghieFSouth KoreaU.S.A.1985
    49MALTSEVAleksandrMRussiaRussia1986
    50MANDARICZeljkaFBosnia HerzegovinaGermany1986
    51MAVLIUDOVNailMRussiaRussia1992
    52MIAZZONAndreaMItalyItaly1998
    53MOUZAAlexiaFGreece/VenezuelaGreece1989
    54MUIDINOVMuzaffarMRussiaGermany1993
    55MURATAKokiMJapanJapan1984
    56NAKAMURAIkuFJapanGermany1987
    57NEFEDOVAElenaFRussiaItaly1990
    58NICOLETTAFedericoMItalyItaly1987
    59NOHYejinFSouth KoreaSouth Korea1986
    60OHYeon-taekMSouth KoreaSouth Korea1992
    61OHIRATatsuyaMJapanGermany1990
    62POETAValeriaFRussiaRussia1992
    63PYRCWojciechMPolandPoland1988
    64QUINTEROSDanorMChileAustria1983
    65RE'EMOrMIsraelIsrael1989
    66ROSSETTITizianoMItalyItaly1991
    67SAIENKODanyloMUkraineUkraine1991
    68SAITOKazuyaMJapanFrance1990
    69SAMMICHELISimoneMItalyItaly1993
    70SANDERSChristianMThe NetherlandsThe Netherlands1988
    71SASKOPolinaFUkraineAustria1993
    72SEOPil-WonMSouth KoreaGermany1984
    73SHENLuMChinaU.S.A.1985
    74SHIMKUSVestardMLatviaLatvia1984
    75SORENSENMikkel MollerMDenmarkGermany1988
    76STEPANOVIgorMRussiaRussia1987
    77SUZUKIRyutaroMJapanFrance1990
    78SZALAIGergoMHungaryHungary1989
    79TAKENAKAChieFJapanGermany1984
    80TSOTSKHALASHVILITsotneMGeorgiaSwitzerland1991
    81TSOYSamsonMKazakhstanUK1988
    82UKOLOVGermanMRussiaRussia1988
    83VALUNTONISRokasMLithuaniaLithuania1988
    84VERDONEGian MarcoMItalyItaly1994
    85VILLALVAAlessandroMItalyItaly1998
    86VRTISKAKarelMCzech RepublicCzech Republic1990
    87WANGCongMChinaChina1991
    88WANGXiang QiMChinaRussia1990
    89WANGYinuoFChinaChina1996
    90YANGTianhongFChinaBelgium1991
    91YOSHIOKAYuiFJapanAustria1991
    Concorrenti ammessi alla seconda prova
    Seconda prova | programma di 40 min.
    con brani d’obbligo:
    Sonata di L. van Beethoven
    brano composto dopo l’anno 1900
    mer 11 maggio - Palazzo Ragazzoni
    h 10.00 Noh Yejin (Corea del Sud)
    h 10.40 Seo Pil-Won (Corea del Sud)
    h 11.40 Valuntonis Rokas (Lituania)
    h 15.30 Villalva Alessandro (Italia)
    h 16.10 Andreatta Stefano (Italia)
    h 17.10 Batbileg Bat-Erdene (Mongolia)
    h 17.50 Chen Yuxing (Cina)
    gio 12 maggio - Palazzo Ragazzoni
    h 10.00 Iudenko Mariia (Ucraina)
    h 10.40 Kim Jung Eun (Corea del Sud)
    h 11.40 Kozin Ruben (Russia)
    Concorrenti ammessi alla terza prova
    ven 13 maggio - Palazzo Ragazzoni
    h10.00
    Noh Yejin (Corea del Sud)
    J.S. Bach-F. BusoniPreludio al Corale Wachet auf, ruft uns die Stimme BWV645
    R. SchumannSonata Op.11 n.1
    E. GranadosGoyesca n. 4 Quejas, ó la maja y el ruiseñor
    I. StravinskyTre movimenti da Petrushka
    h11.00
    Andreatta Stefano (Italia)
    R. SchumannTre Romanze Op.28
    M. ClementiSonata Op.25 n.5
    S. RachmaninovPrelude Op.32 n.12
    S. RachmaninovEtude-Tableau Op.33 n.9
    F. ChopinSonata Op.35 n.2
    Vincitore Premi Speciali
    Beethoven “Lya De Barberiis”
    Repertorio post-1900 “Maria Puxeddu” (ex-aequo)
    h12.20
    Chen Yuxing (Cina)
    F. SchubertWanderer Fantasie
    R. SchumannFantasiestücke Op.12
    Vincitore Premio Speciale
    Repertorio post-1900 “Maria Puxeddu” (ex-aequo)
    h15.30
    Iudenko Mariia (Ucraina)
    M. RavelGaspard de la nuit
    F. LisztSonata in Si minore
    Vincitrice Premio Speciale CEI
    h16.30
    Kim Jung Eun (Corea del Sud)
    J. HaydnVariazione Fa min HobXVII:6
    I. StravinskyEtude Op.7 n.4
    C. DebussyEt la descend sur le temple qui fut (da Image II)
    C. DebussyPoissons d’or (da Image II)
    R. SchumannSonata Op.11 n.1
    h17.50
    Kozin Ruben (Russia)
    R. SchumannHumoreske Op.20
    S. ProkofievSonata Op.83 n.7
    Finalisti
    sab 14 maggioSacile, Teatro Zancanaro - ore 20:45

    Yejin Noh

    23-12-1986
    Seul (Corea del Sud)
    Stacks Image 4789
    Sergej Rachmaninov
    (1873-1943)
    Concerto per pianoforte e orchestra op.18 n. 2
    Moderato
    Adagio sostenuto
    Allegro scherzando

    Ruben Kozin

    25-03-1997
    Mosca (Russia)
    Stacks Image 4796
    Sergej Rachmaninov
    (1873-1943)
    Concerto per pianoforte e orchestra op.18 n. 2
    Moderato
    Adagio sostenuto
    Allegro scherzando

    Stefano Andreatta

    25-07-1991
    Castelfranco Veneto (Italia)
    Stacks Image 4810
    Franz Liszt
    (1811-1886)
    Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra S125
    Adagio sostenuto assai
    Allegro agitato assai
    Allegro moderato
    Allegro deciso
    Marziale un poco meno Allegro
    Allegro animato-Stretto
  • calendario prove

    [+]
    Le prove del Concorso si svolgono dal 6 al 14 maggio 2016: i primi tre round (ovvero la selezione attraverso le prove solistiche) sono ospitati nel Salone delle Feste di Palazzo Ragazzoni, mentre la finale con orchestra è in programma al Teatro Zancanaro, con la partecipazione dell’Orchestra Filarmonica M. Jora di Bacau, diretta dal Maestro Ovidiu Balan.

    Il pianoforte del Concorso è un Fazioli grancoda F278.


    Prima prova
    Tutti i concorrenti dovranno eseguire un programma della durata massima di 20 minuti comprendente:

    • n. 1 Studio di F. Chopin dall’op. 10 o dall’op. 25
    • n. 1 Preludio e Fuga dal I o II libro del Clavicembalo ben temperato di J.S. Bach
    • n. 1 Preludio di C. Debussy dal I o II libro
    • uno o più brani a libera scelta


    Seconda prova
    Tutti i concorrenti ammessi (al massimo dodici) dovranno eseguire un programma della durata massima di 40 minuti comprendente:

    • n. 1 Sonata di L.v. Beethoven
    • n. 1 brano composto dopo l’anno 1900
    • uno o più brani a libera scelta


    Non si possono ripetere brani già eseguiti nelle prove precedenti


    Terza prova
    Tutti i concorrenti ammessi (al massimo sei) dovranno eseguire un programma a libera scelta della durata massima di 60 minuti.

    Non si possono ripetere brani già eseguiti nelle prove precedenti



    Prova finale con orchestra
    14 maggio – Teatro Zancanaro
    ore 20.45 | al termine del concerto saranno proclamati i vincitori

    La giuria ammetterà un numero massimo di 3 concorrenti che dovranno eseguire un concerto per pianoforte ed orchestra scelto tra una lista proposta dall’Organizzazione.
    I concorrenti iscritti al Concorso nell’edizione 2016 hanno in programma i seguenti concerti:

    W.A. Mozart:
    • No.13 in do maggiore K.415
    • No.17 in sol maggiore K.453
    • No.20 in re minore K.466
    • No.23 in la maggiore K.488
    • No.24 in do minore K.491

    L.v. Beethoven:
    • No.3 Op.37 in do minore
    • No.4 Op.58 in sol maggiore
    • No.5 Op.73 in mi bemolle maggiore “Imperatore”

    F. Chopin:
    • No.1 op.11 in mi minore
    • No.2 op.21 in fa minore

    R. Schumann:
    • No. 1 op. 54 in la minore

    F. Liszt:
    • No.1 S124 in si bemolle maggiore
    • No.2 S125 in la maggiore
    J. Brahms:
    • No.1 in Op. 15 in re minore
    • No.2 in Op. 83 in si bemolle maggiore

    P.I. Čajkovskij:
    • No.1 op.23 in si bemolle minore

    C. Saint-Saëns:
    • No.2 Op. 22 in sol minore
    • No.5 op. 103 in fa maggiore "Egyptian"

    M. Ravel:
    • in sol maggiore

    S. Rachmaninov:
    • No.2 Op. 18 in do minore
    • No.3 Op. 30 in re minore
    • Rapsodia su un tema di Paganini Op. 43

    S. Prokofiev:
    • No.1 Op.10 in re bemolle maggiore
    • No.2 Op. 16 in sol minore
    • No.3 Op. 26 in do maggiore

Calendario Eventi

6-14 maggio

Palazzo Ragazzoni

Mostra BAM, BAM, BAM, BAAAAM! Il mito di Beethoven raccontato a fumetti

inaugurazione 5 Maggio ore 18.00

Dai Peanuts a Pippo, dalla propaganda americana alle eleganti scene delle Figurine Liebig, un viaggio nel mondo del fumetto e dell’illustrazione sulle tracce di Ludwig van Beethoven. Selezione e prestito courtesy of Fondazione Fossati-WOW Museo del Fumetto di Milano.
aperta tutti i giorni ore 10-12 / 16-19
Sacile, canale della Pietà

Piano FVG: un fiume di note

installazione galleggiante sul fiume Livenza

Una nota curiosa e speciale per sottolineare lo spirito armonioso di una città pronta per due settimane a vestirsi di musica, quella che risuonerà nelle sale da concerto e nei palazzi, ma anche nelle corti del centro storico, tra le anse del fiume e nelle aule studio aperte ai concorrenti in arrivo da tutto il mondo.
Caffè e negozi del centro storico

Piano Time

tutti i giorni, dalle ore 10 alle 11

La discografia pianistica dei grandi interpreti da ascoltare tutti i giorni in bar, caffè, negozi, hotel e vie del centro per un'ora da passare in compagnia del miglior repertorio pianistico. Un'esclusiva colonna sonora selezionata da piano|fvg per entrare nell'atmosfera di "Sacile Città della Musica e del Pianoforte".

6-14 maggio

Mostra BAM, BAM, BAM, BAAAAM! Il mito di Beethoven raccontato a fumetti

Palazzo Ragazzoni
inaugurazione 5 Maggio ore 18.00
aperta tutti i giorni ore 10-12 / 16-19
ingresso libero
Stacks Image 4204
Stacks Image 4287
La mostra, il cui titolo richiama in linguaggio fumettistico il celeberrimo incipit della celeberrima Quinta Sinfonia, conclude idealmente una trilogia iniziata nel 2012 con “Mozart a strisce” e proseguita nel 2013 con “Wagner a strisce”, tutte esposizioni nate a Milano in occasione delle inaugurazioni del cartellone operistico del Teatro alla Scala. Allestita nel dicembre 2014 per accompagnare la “prima” scaligera di “Fidelio”, questa originalissima proposta artistica arriva nelle sale di Palazzo Ragazzoni a Sacile per proporre un percorso davvero unico che illustra come il fumetto ha raccontato il mito di Beethoven. Dai Peanuts a Pippo, dalla propaganda americana - che lo adotta come cantore della libertà contro gli orrori del Nazismo - alle eleganti scene delle Figurine Liebig, un viaggio nel mondo del fumetto e dell’illustrazione sulle tracce di Ludwig van Beethoven. Accanto alle tavole selezionate dagli esperti della fondazione Fossati di Milano, Ente promotore del Museo del Fumetto, il percorso espositivo ospiterà anche i disegni originali creati dagli studenti degli Istituti Comprensivi del territorio aderenti al Progetto Educational (Sacile, Cordovado-Sesto al Reghena, Aviano, Pordenone), invitati a contribuire con nuovi elaborati artistici al tema beethoveniano della mostra.

6-14 maggio

Piano Time

Sacile, caffè e negozi del centro storico

la discografia pianistica dei grandi interpreti
da ascoltare tutti i giorni dalle ore 10 alle 11
Stacks Image 12837
“Piano Time” è una nuova proposta di coinvolgimento della città sede del Concorso piano|fvg attraverso l’invito all’ascolto della musica pianistica lungo il corso della giornata in alcuni locali, negozi ed esercizi pubblici convenzionati. Per tutta la durata del Concorso la pausa caffè o aperitivo, il soggiorno negli hotel della città o anche il momento dello shopping potranno essere accompagnati da una selezione di pagine musicali scelte da piano|fvg tra le più importanti incisioni discografiche dei grandi interpreti della tastiera. Un modo per immergersi nell’atmosfera musicale di un periodo particolare, nel segno di “Sacile Città della Musica e del Pianoforte”.
partecipano:
Hotel Due Leoni
Piazza del Popolo 24

Caffè Commercio
Piazza del Popolo 11

Ristorante La Piola
Piazza del Popolo 9
Stones Caffè
Viale Zancanaro 32

Il Discorso
Via Dante 18
Trattoria Cavour
Via Cavour 31

Hotel Italia
Vicolo Dal Fabbro 1

6-14 maggio

Piano FVG: un fiume di note

Canale della Pietà

installazione galleggiante sul fiume Livenza, omaggio a "Sacile Città della Musica e del Pianoforte"
Stacks Image 12776
Un pianoforte naviga sulle verdi acque del Livenza, che accompagnano il suo lento vagabondare lungo le sponde e i canali, tra storici palazzi, ponti, giardini, scorci di vita, torrioni e campanili. Questo è l’omaggio che piano|fvg, attraverso lo sguardo di Luca Coassin, affermato direttore di fotografia nel cinema e video-maker, ha voluto dedicare a Sacile. Le riprese del cortometraggio “PIANO FVG: un fiume di note”, realizzate nell’autunno del 2015, vengono oggi presentate nel loro montaggio finale, come originale promozione della città e della sua vocazione musicale, nell’armonia di un paesaggio che rispecchia arte, storia, natura, cultura. La piattaforma galleggiante con il pianoforte utilizzato per le riprese sarà posizionata nuovamente in città, come “Livenza piano corner” durante tutto il periodo del Concorso, così da incuriosire quanti passeggiando vorranno soffermarsi a godere dell’incanto del centro storico della “Città della Musica e del Pianoforte”.

7 maggio

Teatro Zancanaro

lezione-concerto "Il Legno Armonico"

ore 9.30

Appuntamento conclusivo di piano|fvg educational 2016, aperto agli studenti e al pubblico. Interverranno: Bruce Carlson, liutaio di Cremona, Job Wijnands, tecnico accordatore Fazioli Pianoforti, con la partecipazione straordinaria del Maestro Salvatore Accardo.
Teatro Zancanaro

Concerto inaugurale con Salvatore Accardo

ore 20.45

Fascino e colori della Parigi "fin-de siècle" nelle pagine scelte per questo concerto inaugurale dal Maestro Salvatore Accardo, sul palco del Teatro Zancanaro insieme ad un ensemble d'archi con pianoforte per una serata presentata in esclusiva da piano|fvg
Centro storico

"Talenti in Corte"

dalle ore 16 alle 18

Intermezzi pianistici negli spazi del centro storico di Sacile con gli allievi del Conservatorio "G.Tartini" di Trieste selezionati dai docenti delle classi di pianoforte. Un repertorio dai grandi classici dell'Ottocento a brani di autori più recenti di vari Paesi europei, scelto per piacevoli passeggiate musicali

7 maggio

lezione-concerto Il Legno Armonico

Teatro Zancanaro
ore 9.30
L’ingresso è riservato prioritariamente alle Scuole partecipanti al progetto Educational (su prenotazione); per il pubblico è libero nel limite dei restanti posti disponibili, con pass da ritirarsi obbligatoriamente a partire dal 26 aprile presso la sede operativa di Piano FVG (Sacile, Campo Marzio 6/L, Condominio Corte Pelizza)
Stacks Image 4269
Interverranno:
Bruce Carlson, liutaio di Cremona
Job Wijnands, tecnico accordatore Fazioli Pianoforti
con la partecipazione straordinaria di
Salvatore Accardo, violino
Stacks Image 4309
Stacks Image 4318
Il progetto didattico Educational per gli allievi delle Scuole Medie del territorio ha quest’anno come obiettivo l’avvicinamento al mondo dell’artigianato musicale e alla sapienza costruttiva della tradizione di liuteria attraverso la conferenza musicale “Il Legno Armonico”, incentrata sull'importanza della scelta dei materiali nella creazione di strumenti come il violino e il pianoforte. Questa attività, che conclude il percorso formativo già avviato lo scorso anno in occasione del convegno “Musica-Impresa-Creatività”, sarà presentata attraverso tavole esplicative, descrizione di materiali e procedure, esempi musicali dal vivo, nella mattinata di sabato 7 maggio al Teatro Zancanaro di Sacile, che accoglierà gli studenti delle classi partecipanti al progetto con i loro insegnanti. Protagonisti dell’incontro il liutaio Bruce Carlson, la cui bottega a Cremona è tra gli indirizzi più qualificati al mondo, insieme ad uno dei responsabili tecnici della Fazioli Pianoforti, l’accordatore Job Wijnands. La loro lezione comprenderà contributi audio e video e una presentazione di violini storici di grande valore, oltre alla presentazione dei principali elementi costruttivi dei pianoforti da concerto Fazioli.
L’esposizione sarà completata dall’esclusiva presenza del Maestro Salvatore Accardo, che esemplificherà le tecniche costruttive e le qualità artistiche degli strumenti attraverso l’esecuzione di una scelta di pagine musicali.

7 maggio

piano|fvg > Talenti in Corte

Corti e contrade del centro storico
dalle ore 16 alle ore 18
Stacks Image 4965

evento in collaborazione con

logo_tartini_small

Tra le ormai consolidate collaborazioni musicali di piano|fvg spicca quella con il Conservatorio di Musica “G. Tartini” di Trieste, ancora una volta partner speciale della kermesse denominata “Talenti in Corte”. Nel pomeriggio di sabato 7 maggio alcune corti e contrade del centro storico di Sacile si trasformeranno infatti in speciali punti di attrattiva musicale, dove alcuni allievi selezionati dai docenti di pianoforte del Conservatorio proporranno dei brevi concerti alternandosi alla tastiera. Quanti passeggeranno per la città potranno quindi approfittare di queste “buone soste” per riscoprire il piacere dell’arte e della musica da ascoltare in maniera leggera e informale, seguendo l’armonia dei portici e dei palazzi che si specchiano nel Livenza. Alla fantasia e bravura di un gruppo di talentuosi giovani pianisti piano|fvg affida il compito di contribuire a dare forma concreta al progetto di “Sacile Città della Musica e del Pianoforte”.


Si esibiranno a Sacile:
Llambi Cano
Alessandro Chiovara
Kosti Deti
Suada Hata
Evelyn Kerr
Iiku Salmela


Seguite il fiume e troverete la musica...

7 maggio

Concerto inaugurale con Salvatore Accardo

Teatro Zancanaro
ore 20.45
ingresso intero €25,00 - ridotto €18,00 - ragazzi €12,00
riduzione valida gli spettatori con meno di 18 o più di 65 anni – biglietto ragazzi fino a 14 anni
Stacks Image 12674
L’inaugurazione di piano|fvg 2016 è riservata ad uno dei più grandi interpreti della musica mondiale, ospite speciale a Sacile con il suo ensemble cameristico per un’intensa giornata suddivisa tra la formazione degli studenti con la lezione-concerto in matinée “Il Legno Armonico” e un imperdibile concerto serale giocato su fascino e colori della Parigi “fin-de-siècle”.
Stacks Image 4327
Stacks Image 4331

Salvatore Accardo

Stacks Image 12686
Salvatore Accardo ha esordito in pubblico a 13 anni eseguendo i Capricci di Paganini. A 15 ha vinto il Primo Premio al Concorso di Ginevra e due anni dopo è stato il primo vincitore assoluto dall’epoca della sua istituzione del Concorso Paganini di Genova.
Il suo vastissimo repertorio spazia dalla musica barocca a quella contemporanea. Compositori quali Sciarrino, Donatoni, Piston, Piazzolla, Xenakis gli hanno dedicato loro opere.
Suona regolarmente con le maggiori Orchestre e i più importanti Direttori, affiancando all’attività di Solista quella di Direttore d’Orchestra. In questa veste ha lavorato con le più importanti orchestre europee ed americane.
La passione per la musica da camera e l’interesse per i giovani lo hanno portato alla creazione del Quartetto Accardo nel 1992 e all’istituzione dei corsi di perfezionamento per strumenti ad arco della Fondazione W. Stauffer di Cremona nel 1986 insieme a Bruno Giuranna, Rocco Filippini e Franco Petracchi. Ha inoltre dato vita nel 1971 al Festival Le Settimane Musicali Internazionali di Napoli in cui - primo esempio assoluto - il pubblico era ammesso alle prove, e al Festival di Cremona, interamente dedicato agli strumenti ad arco.
Oltre alle incisioni per la Deutsche Grammophon dei Capricci e dei Concerti per violino di Paganini con Charles Dutoit, Salvatore Accardo ha registrato per la Philips le Sonate e le Partite di Bach per violino solo, l’integrale dell’opera per violino e orchestra di Max Bruch con Kurt Masur, i concerti di Čajkovskij, Dvořák, Sibelius con Colin Davis, il concerto di Mendelssohn con Charles Dutoit e quelli di Brahms e Beethoven con Kurt Masur. Varie altre incisioni sono il frutto della collaborazione con le etichette ASV, Dynamic, EMI, Sony Classical, Collins Classic e Foné.
Nel corso della sua prestigiosa carriera Salvatore Accardo ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Premio Abbiati della critica italiana per le sue eccezionali interpretazioni.
Nel 1982 il Presidente della Repubblica Pertini lo ha nominato Cavaliere di Gran Croce, la più alta onorificenza della Repubblica Italiana.
Durante la tournée effettuata in Estremo Oriente nel novembre 1996, il Conservatorio di Pechino lo ha nominato Most Honorable Professor. Nel 1999 è stato insignito dell’ordine Commandeur dans l’ordre du mérit culturel, la più alta onorificenza del Principato di Monaco. Nel 2002 gli è stato conferito il prestigioso premio Una vita per la Musica.
In occasione delle celebrazioni del Bicentenario Paganiniano (1982) si è esibito in tutto il mondo suonando i 24 Capricci con il “Cannone”, violino di Guarneri Del Gesù appartenuto a Niccolò Paganini.
Alla fine del 1996 Accardo ha ridato vita all’Orchestra da Camera Italiana (OCI), formata dai migliori allievi ed ex allievi dei corsi di perfezionamento dell’Accademia W. Stauffer di Cremona.
Tra le moltissime incisioni realizzate per le più prestigiose etichette internazionali, si segnala il 2011 e il 2014 il progetto di Deutsche Grammophon con tre cofanetti dal titolo “L’Arte di Salvatore Accardo: una vita per il violino”, ritratto musicale dell’artista che raccoglie alcuni tra i più famosi brani della letteratura violinistica di ogni epoca. Inoltre nel dicembre 2014 Decca ha pubblicato il cofanetto “In Concert”, che raccoglie concerti per violino eseguiti dal Maestro per Philips Classics, insieme a numerose registrazioni disponibili per la prima volta in CD.
Nell’ambito di un vasto progetto editoriale, le Edizioni Curci hanno recentemente pubblicato i Concerti per violino n. 3, 4 e 5 di Mozart (riduzione per violino e pianoforte), il Concerto op. 35 di Ciajkovskij e il Concerto op. 61 di Beethoven nella revisione e diteggiatura di Salvatore Accardo. Seguiranno gli altri concerti mozartiani e il Concerto op. 77 di Brahms.
Salvatore Accardo suona il violino Guarneri del Gesù ex “Hart” 1730.

Programma del concerto

Maurice RAVEL
(1875-1937)
Quartetto in fa maggiore
Allegro moderato
Assez vif
Très rythmé
Très lent
Vif et agité
Salvatore Accardo violino
Laura Gorna violino
Francesco Fiore viola
Cecilia Radic violoncello
Ernest CHAUSSON
(1855-1899)
Concerto per violino, pianoforte e Quartetto d'Archi Op.21
Décidé
Sicilienne
Grave
Finale
Salvatore Accardo violino
Laura Gorna violino
Chrystelle Catalano violino
Francesco Fiore viola
Cecilia Radic violoncello
Laura Manzini pianoforte
Stacks Image 4341
Salvatore Accardo violino
Stacks Image 4439
Chrystelle Catalano violino
Stacks Image 4347
Francesco Fiore viola
Stacks Image 4449
Laura Manzini pianoforte
Stacks Image 4343
Laura Gorna violino
Stacks Image 4444
Cecilia Radic violoncello

10 maggio

Palazzo Ragazzoni

CEI Piano Forum

ore 16.00 - 19.00

Workshop internazionale promosso con il sostegno di CEI/InCE Iniziativa Centro Europea: giovani pianisti e grandi Maestri a confronto sul futuro della musica

14 maggio

Teatro Zancanaro

Concerto finale con orchestra

ore 20.45

Prova finale che proclamerà i vincitori, accompagnati dall’Orchestra filarmonica Mihail Jora di Bacau (Romania) diretta dal Maestro Ovidiu Balan

13 maggio

Palazzo Ragazzoni

Concerto premi speciali

ore 20.45

Concerto dei vincitori dei Premi Speciali del Concorso, per le migliori esecuzioni di Chopin, Beethoven e del repertorio post-1900, Premio FIDAPA e Premio CEI.

10 maggio

piano|fvg > CEI Piano Forum

Palazzo Ragazzoni
ore 16.00 - 19.00
ingresso libero
Stacks Image 12693
CEI-InCE Iniziativa Centro Europea è un organismo internazionale che opera dal 1989 a livello intergovernativo per favorire la cooperazione e l’integrazione anche tra gli Stati di quest’area non membri dell’Unione Europea. Dal 2014 CEI-InCE assegna uno speciale contributo a sostegno del Concorso piano|fvg con l’obiettivo di incoraggiare la partecipazione di concorrenti provenienti dai Paesi Membri: Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Italia, Macedonia, Moldova, Montenegro, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina.
Per rispondere a questa specifica finalità, oltre ad aver istituito un Premio speciale destinato al miglior concorrente dei Paesi Membri CEI (ad esclusione dell’Italia), sarà realizzata a Palazzo Ragazzoni la seconda edizione della conferenza/workshop internazionale dal titolo “CEI Piano Forum”, nel pomeriggio di martedì 10 maggio al termine delle audizioni della prima prova di selezione del Concorso.
Principale obiettivo di CEI Piano Forum è di creare un confronto aperto tra giovani musicisti e personalità esperte/testimonial del mondo musicale, provenienti dai Paesi CEI e da altre Istituzioni europee per esaminare e valutare, anche attraverso scambio di buone prassi, temi di comune interesse sulla situazione dei Concorsi internazionali, prospettive ed opportunità di carriera per i giovani musicisti, mobilità degli artisti, ecc.
Il Forum sarà anche l’occasione per far conoscere ai concorrenti la partitura musicale del Piano concerto op. 3 scritto dal musicista sacilese Giuseppe Molinari, prematuramente scomparso nel 2006, un’opera riscoperta ed interpretata tra gli altri dal pianista Maurizio Baglini, che la eseguì nel 2009 al Teatro Verdi di Pordenone. Lo spartito sarà commentato e consegnato a tutti i pianisti partecipanti a cura degli amici dell’artista, attraverso l’Associazione Compagnia dell’Anello.

La partecipazione al Forum è gratuita, aperta ai concorrenti di piano|fvg e più in generale ai giovani musicisti e agli operatori del settore. Al termine dell’incontro sarà annunciata la rosa dei candidati ammessi alla seconda prova del Concorso.
conferenza/workshop con interventi di:

Luca Rasca (Italia)
pianista, docente e giornalista della rivista “Suonare News”
Vivere di musica oggi: utopia o realtà?

Johannes Kropfitsch (Austria), membro della Giuria di piano|fvg
pianista e docente presso Musik und Kunst Privatuniversität der Stadt Wien
Austria ed area Centro-Europea: opportunità ed esperienze a confronto

Arnaldo De Vito (Italia)
allievo del pianista Giuseppe Molinari, in rappresentanza dell'Associazione “Compagnia dell’Anello”
Presentazione del Piano Concerto opus 3 di G. Molinari (registrato nel 1995 con Orchestra Sinfonica RTV Slovena) e consegna spartiti/materiale multimediale ai concorrenti

Roberto Turrin (Italia), membro della Giuria di piano|fvg
pianista e direttore Conservatorio G. Tartini di Trieste
Alta formazione ed internazionalizzazione dell’offerta musicale: buone prassi dal Conservatorio di Trieste, da sempre aperto ad Est

Carles Lama (Spagna), membro della Giuria di piano|fvg
pianista, docente e promotore artistico, fondatore dell’etichetta KNS Classical
La magica alchimia del successo: case-history e testimonial dal mondo del pianoforte

Dubravka Tomšič Srebotnjak (Slovenia), presidente della Giuria di piano|fvg
pianista e docente, Emeritus Professor alla Ljubljana University Academy of Music
Conclusioni e annuncio dei concorrenti ammessi alla seconda prova del Concorso piano|fvg

13 maggio

concerto premi speciali

Palazzo Ragazzoni
ore 20.45
ingresso libero
Stacks Image 12893
Prima dell’ultimo atto del Concorso, con l’esibizione che metterà di fronte i tre migliori pianisti in gara nel concerto finale con orchestra, piano|fvg riserva un concerto ai concorrenti che si saranno aggiudicati i premi speciali previsti dal bando per le migliori esecuzioni di alcuni dei pezzi d’obbligo oltre che per i destinatari del Premio FIDAPA (per la miglior concorrente femminile) e del Premio CEI (per il miglior concorrente dei Paesi CEI-InCE, ad esclusione dell’Italia).
Al termine della terza prova la Giuria avrà infatti già assegnato i riconoscimenti legati all’interpretazione di alcuni dei brani che caratterizzano il percorso della competizione, mettendo in luce le diverse doti tecniche, virtuosistiche e musicali dei concorrenti.
Il Premio intitolato alla memoria della grande pianista Lya De Barberiis, per molti anni presidente della Giuria del Concorso, andrà alla migliore esecuzione della Sonata di Beethoven; il Premio Chopin è legato invece al repertorio degli Studi; il Premio “Maria Puxeddu” riguarda infine la prova relativa ad un brano scelto tra il repertorio pianistico composto dopo il 1900.
Il programma del concerto, che si conoscerà solo nell’imminenza della serata, permetterà ai pianisti di esibirsi di fronte al pubblico del Concorso con le loro migliori performance, in una serata di musica tutta da ascoltare.

14 maggio

concerto finale piano|fvg 2016 > con l’Orchestra Filarmonica di Bacau

Teatro Zancanaro
ore 20.45
ingresso intero €12,00 - ridotto €8,00 - ragazzi €5,00
riduzione valida gli spettatori con meno di 18 o più di 65 anni – biglietto ragazzi fino a 14 anni
Stacks Image 12598
L’ultima prova del Concorso mette di fronte i tre migliori pianisti selezionati dalla Giuria per un entusiasmante concerto finale con orchestra. Il programma della serata si conoscerà solo nell’imminenza dell’evento, che sarà realizzato con la partecipazione dell’Orchestra Filarmonica “M. Jora” di Bacau, diretta dal Maestro Ovidiu Balan, il cui repertorio ed esperienza nel campo dei Concorsi musicali è riconosciuta ed apprezzata a livello internazionale. Concluse le tre esecuzioni, il pubblico è invitato a rimanere in teatro approfittando di una pausa cocktail, in attesa di conoscere l’esito finale del Concorso e partecipare alle premiazioni, per il meritato applauso ai vincitori.

Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau, Romania

Stacks Image 12604
Fin dal giorno della prima apparizione pubblica, il 16 Ottobre 1956, la Filarmonica Mihail Jora è cresciuta costantemente sotto il profilo qualitativo, data la grande attività musicale dei membri dell’orchestra sotto la direzione di celebri Maestri come Eugen Pricope e Igor Ciornei. Oggi l’orchestra annovera 75 elementi, molti di loro membri di diversi complessi da camera come “Tescana”, il rinomato trio “Syrinx” vincitore di sei Premi internazionali in importanti Concorsi, “Fagottissimo” (quartetto di fagotti), Quartetto d’archi “Consonante” e Duo “Capriccio”. Il repertorio dell’orchestra comprende sinfonie, musica sinfonico-vocale e concerti da camera di tutte le epoche e di tutti gli stili, dal barocco al classico, dal romantico al contemporaneo. Oltre che i concerti settimanali della Stagione Musicale, la Filarmonica organizza vari Festival internazionali come “Enescu-Orfeo Moldavo”, il Festival di Musica contemporanea, Il Laboratorio di giovani compositori, Corsi di direzione d’orchestra, ecc. Negli ultimi 20 anni l’orchestra ha preso costantemente parte a numerose manifestazioni internazionali, accompagnando i semifinalisti e i finalisti di concorsi pianistici, per violino e per strumenti a fiato (Italia - Città di Cantù, Valsesia Musica, Barletta, A.M.A. Calabria, Racconigi, Brescia; Francia – Les Floraisons Musicales, Aix-en-Provence; Spagna - Madrid; USA - Altamura Music Festival of Greene County, ecc). Per l’alta qualità artistica l’orchestra è stata invitata a collaborare con diverse case discografiche come Electrecord (Romania), Edi Pan, Musica Insieme, Exess (Italia), Cadenza Music Production (Germania) ed ha sostenuto più di 1000 concerti in Italia, Francia, Germania, Spagna, Gibilterra, Grecia, USA, Malta, Olanda, Austria, Svizzera, Russia, Ucraina, Moldavia, Corea. L’orchestra è stata invitata a partecipare all’Altamura Music Festival of Greene County ed al 20° anniversario del “L. v. Beethoven” festival (Long Island , USA – 2001). Il Sovrintendente della Filarmonica è il Maestro Pavel Ionescu Ambrosie, che, assistito dai suoi collaboratori artistici - la musicologa Ozana Kalmuski- Zarea, il direttore Valentin Doni ed il direttore amministrativo, Lenua Hulic - organizza tutta l’attività dell’Istituzione artistica “Mihail Jora” di Bacau.

Ovidiu Balan, direttore

Stacks Image 12610
Il Maestro Ovidiu Balan, sovrintendente onorario e direttore dell’orchestra filarmonica “Mihail Jora” di Bacau, proviene da una scuola di celebri ed acclamati direttori. Ha studiato a Bucarest col Maestro Iosif Conta ed ha partecipato a corsi in Olanda, Francia, USA tenuti dai Maestri Jean Fournet, Marius Constant, Fernand Quattrocchi, Eugene Ormandy, Zubin Mehta, Seiji Ozawa, Georg Solti, Pierre Boulez, Lorin Maazel. Ha diretto importanti orchestre in USA, Cuba, Italia, Germania, Francia, Olanda, Bulgaria, Yugoslavia, Russia, Portogallo, Polonia, Ungheria ed ha ricevuto il Premio A.T.M. per l’interpretazione della Nona Sinfonia di Beethoven, il Premio della Critica d’Arte per l’interpretazione della musica contemporanea ed il Premio dei Giornalisti della Città di Bacau. Per la sua attività artistica ha ricevuto il “Merito Culturale” (1982), il titolo di “Maestro delle Arti” (1994) della Repubblica Moldava, la cittadinanza onoraria della città e della provincia di Bacau, il “Puncetto d’Oro” della Città di Varallo - Italia e la cittadinanza onoraria della Città di Cantù – Italia.

Montepremi


1° premio “Città di Sacile”: €10.000 e Diploma, istituito dall’Amministrazione comunale di Sacile.

2° premio: €5.000 e Diploma.

3° premio: €2.000 e Diploma.

Premio speciale “Concert tour”: € 4.000 e Diploma, riservato al vincitore del 1° premio per la partecipazione al Festival pianistico “piano|fvg 2017”, comprendente un tour di concerti in Italia e all’Estero. Il vincitore del premio dovrà sottoscrivere un contratto entro il 31 dicembre 2016 pena l’annullamento del premio.

Premio speciale “Cd recording”: € 2.000 e Diploma, riservato al vincitore del 1° premio per la registrazione nel 2017 di un Cd audio. Partner tecnico Fazioli Pianoforti e Fazioli Concert Hall. Il vincitore del premio dovrà sottoscrivere un contratto entro il 31 dicembre 2016 pena l’annullamento del premio.

Premio speciale KNS CLASSICAL: pubblicazione digitale e distribuzione del CD da parte dell’etichetta KNS Classica, con incluso un servizio di consulenza per lo sviluppo della carriera. Il vincitore dovrà sottoscrivere un contratto entro il 31 dicembre 2016, pena l'annullamento del premio.

Premio speciale “Luciano Gante”: € 1.000 e Diploma, da attribuirsi al Primo classificato solo nel caso in cui la Giura ne abbia decretato la vittoria all’unanimità.

Premio speciale “Lya De Barberiis”: € 1.000 e Diploma, per la migliore esecuzione della Sonata di L.v. Beethoven.

Premio speciale “CEI-InCE”: € 2.000 e Diploma, per la miglior concorrente dei paesi CEI-InCE (ad esclusione dell’Italia): Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina.

Premio speciale “Chopin”: € 1.000 e Diploma, per la migliore esecuzione dello Studio di F. Chopin.

Premio speciale “Maria Puxeddu”: € 1.000 e Diploma, per la migliore esecuzione del brano composto dopo
il 1900.

Premio speciale “F.I.D.A.P.A”: € 1.000 e Diploma, offerto dalla F.I.D.A.P.A. di Pordenone alla migliore concorrente femminile.

I concorrenti ammessi alla seconda prova, ad esclusione dei primi tre classificati, riceveranno inoltre una borsa di studio di €200 come contributo alle spese sostenute per la partecipazione al Concorso.

I premi non sono soggetti a ritenuta d’acconto ai sensi dell’articolo 30 del D.P.R. n. 600 del 29/9/73, come precisato dalla Risoluzione Ministeriale n 8/1251 del 28/10/1976.

Giuria

  • Dubravka Tomšič Srebotnjak

    presidente - Slovenia[+]
    Stacks Image 3809
    La celebre pianista slovena Dubravka Tomšič gode di “una sorte di culto tra i veri amanti della musica pianistica” ” (Gramophone Magazine), con performance che trasmettono insieme “possanza eroica ed estasi olimpica” (Los Angeles Times) così come “splendore, dramma, passione, poesia e finezza” (Boston Globe). Allieva prediletta ed unica protégé di Arthur Rubinstein, che la considerava “pianista perfetta e meravigliosa”, si esibì nel suo primo recital pubblico all’età di cinque anni, dando il via ad una luminosa carriera che l’ha portata da allora ad esibirsi in più di 5000 concerti in tutte le più prestigiose sale del mondo a Monaco, Tokyo, Berlino, Praga, Mosca, S. Pietroburgo, Budapest, Madrid, Amsterdam, Londra e Roma e nei maggiori festival, tra i quali Dubrovnik, Vienna, Praga, Napoli, Dresda, Parigi ed ancora in Messico, Canada, Stati Uniti.
    Innumerevoli anche le orchestre insieme alle quali ha collaborato come solista: Vienna Symphony, Royal Philharmonic Orchestra of London, Czech Philharmonic, Leipzig Gewandhaus Orchestra, l’Orchestre de la Suisse Romande, Munich Philharmonic, Berlin Symphony, Mozarteum Orchestra Salzburg, Dresden Staatskapelle, Moscow State Orchestra, New York Philharmonic, Amsterdam Concertgebouw, Mexico City Philharmonic e le orchestre sinfoniche di Boston, Atlanta, Chicago, Detroit, San Francisco oltre alle maggiori istituzioni orchestrali in Australia (Sydney, Melbourne, Adelaide).
    Vasto anche il suo catalogo discografico, con più di 90 incisioni realizzate dal 1987, che testimoniano la grande reputazione di Dubravka Tomšič come artista in sala d’incisione. Tra i direttori d’orchestra con i quali si è esibita ricordiamo Seiji Ozawa, Hans Graf, Bernard Haitink, Wolfgang Sawallisch, Rudolf Kempe, Neemi Jaarvi, Herbert Blomstedt, John Pritchard, Edo de wart, Carlos Miguel Prieto, among many more.

    La formazione musicale di Dubravka Tomšič è iniziata alla Ljubljana Academy of Music con Zora Zarnik, ma all’età di dodici anni si trasferì a New York, su raccomandazione Claudio Arrau, per studiare con Katherine Bacon alla Juilliard School. Ancora adolescente, dopo aver conseguito il Diploma di Pianoforte con due menzioni speciali e il Bachelor of Science, si presentò al debutto concertistico a New York e Chicago, ed un memorabile recital alla Carnegie Hall, del quale lo stesso Arthur Rubinstein ha lasciato un vibrante resoconto nel suo volume di memorie My Many Years.

    Dopo aver vinto, da giovane pianista, moltissimi premi in diversi Concorsi, oggi Dubravka Tomšič partecipa spesso come membro di Giuria nella maggiori competizioni mondiale, tra le quali il Busoni di Bolzano, il Van Cliburn negli Stati Uniti, i Concorsi di Leeds, Beethoven, Clara Haskil, Bach, Schumann, Santander, AXA Dublin, the International Piano-e-competition di Minneapolis e a Cleveland. Tiene master-class pianistiche in Europa e negli Stati uniti ed è Emeritus Professor alla Ljubljana University Academy of Music.

    Membro onorario della Slovenian Philharmonic fin dal 1995, Dubravka Tomšič è stata ufficialmente insignita nel 2005 del titolo di “Cittadino Onorario” di Lubiana. Decana e Maestra degli artisti sloveni, oggi prosegue nella sua instancabile opera di ambasciatrice della musica e del pianismo sloveno nel mondo, celebrando quest’anno il traguardo dei 70 anni di carriera pianistica attiva.
  • Natalia Troull

    Russia[+]
    Stacks Image 4100
    Natalia Troull ha iniziato lo studio del pianoforte nella città natale di San Pietroburgo. Successivamente si è trasferita a Mosca, dove ha conseguito il diplima nel locale Conservatorio di Musica. Tra i suoi insegnanti ci furono Y. Zak, M. Voskresensky and T. Kravchenko. La sua carriera concertistica fu lanciata dal Primo Premio vinto nel 1983 al Belgrade International Piano Competition, ma il successo vero arrivò con la medaglia d’argento ottenuta nel 1986 al Tchaikovsky International Piano Competition. Nel 1993 Natalia Troull si è aggiudicata inoltre il Grand Prix al Piano Masters Competition di Montecarlo (al quale sono ammessi a partecipare solo i vincitori delle più importanti competizioni internazionali). Tra le più importanti orchestre con le quali si è esibita, citiamo la London Symphony Orchestra, Los Angeles Philharmonic Orchestra, Japan Philharmonic Orchestra, Orchestre de Monte-Carlo, Tonhalle Symphony Orchestra e tutte le maggiori orchestre sinfoniche russe. Natalia Troull ha suonato sotto la direzione di Raphael Frubeck de Burgos, Raymond Leppard, Jean-Bernard Pommier, Eri Klas, Gennady Rozhdestvensky, Vassily Sinaisky, Yuri Temirkanov e molti altri. Il suo repertorio comprende più di 50 concerti, tra i quali il più acclamato rimane il concerto di Tchaikovsky, eseguito in più di cento occasioni nelle più importanti sale del mondo. Natalia Troull è spesso invitata ad insegnare negli Stati Uniti, in Giappone, Italia, Germania e Sudamerica. È docente al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca e Guest Professor all’Accademia Europea di Musica di Como, in Italia. È inoltre membro di Giuria in molti concorsi pianistici internazionali.
  • Carles Lama

    Spagna[+]
    Stacks Image 4115
    Carles Lama è nato e cresciuto nella città di Girona, Spagna. Nella stessa città ha conseguito il Diploma inferiore di pianoforte al Conservatorio I. Albéniz e successivamente il titolo superiore al Liceu – Conservatorio di Musica di Barcellona. Ha continuato i suoi studi musicali a Parigi, con Aquiles delle Vigne, all’École Normale de Musique "Alfred Cortot", e negli Stati Uniti con Luiz de Moura Castro. Ha ottenuto numerose borse di studio e vinto il Talent Award della Hartt School of Music (University of Hartford, Connecticut). La sua carriera internazionale come pianista lo ha portato ad esibirsi in tutta Europa, America ed Asia. Suona regolarmente in città come Parigi, Londra, Bruxelles, Roma, Barcellona, Milano, Praga, Belgrado, Tokyo, Kuala Lumpur, Shanghai, San Pietroburgo, Mosca, Buenos Aires, Montevideo e molte altre. Ha inciso per etichette come Ars Harmonica, KNS-Classic ed anche per canali radiofonici come RNE-Radio Nacional de España, Catalunya Música, Radio France, BBC London e Classic FM Australia. Dal 1987 si esibisce anche in duo per pianoforte a quattro mani con la moglie, Sofia Cabruja. È stato invitato a tenere corsi e masterclass in Spagna, Italia, Belgio, Francia, Grecia, Cina e Singapore. Nel 2001 è stato insignito di una speciale onorificenza dell’UNICEF come riconoscimento dei suoi sforzi umanitari nei confronti dei bambini più bisognosi nel mondo.
  • Daniel Rivera

    Argentina
    A causa di un grave impedimento familiare, il M° Daniel Rivera non potrà partecipare ai lavori della Giuria di piano|fvg 2016.

    Al suo posto il collegio sarà completato dal M°

    Johannes Kropfitsch

    Austria[+]
    Stacks Image 3817
    Nato nel 1960, Johannes Kropfitsch è uno dei più importanti pianisti viennesi. Le sue performance sono sempre di altissimo livello sia sotto il profilo della profondità intellettuale sia per il virtuosismo. Ha compiuto i suoi studi alla Hochschule für Musik di Vienna con Hans Petermandl e Hans Graf, ottenendo il diploma con menzione speciale nel 1985. Ha frequentato masterclass con Stanislav Neuhaus a Mosca, con Alexander Jenner e Wilhelm Kempff. Ha conseguito inoltre la laurea in legge nel 1987.
    Johannes Kropfitsch è stato premiato o finalista in molti tra i più importanti Concorsi pianistici internazionali: il “Busoni” di Bolzano, il “Marguerite Long” di Parigi, “Alessandro Casagrande” e “Città di Senigallia” in Italia, e ha vinto un pianoforte da concerto Bösendorfer alla “Bösendorfer competition” di Vienna (1985). Da sempre attivo nel concertismo come solista, si esibisce spesso anche insieme alla sorella Elisabeth (violino) e al fratello Stefan (violoncello) nella celebre formazione Jess-Trio-Wien, da molti anni regolarmente inserita nel cartellone concertistico della Wiener Konzerthaus. Ha suonato in concerto con molte importanti orchestre, tra le quali la Moscow Philharmonic Orchestra, la Mozarteum Orchestra di Salisburgo, la RSO di Vienna, la Slovenian Philharmony, la 21st Century Orchestra di Kobe (Giappone). Si esibisce in tutto il mondo nelle più importanti sale da concerto, a Londra (Wigmore Hall), New York (Carnegie, Lincoln Center), Tokyo, Seoul (International Artist Center), Mosca, Barcellona. In aggiunta al repertorio più tradizionale, annovera alcune “integrali” di opere quali le 32 Sonate di Beethoven, l’intero Clavicembalo ben temperato di Bach e i 24 Studi di Chopin op. 10 e op. 25. È inoltre un riconosciuto specialista della musica dodecafonica (Schönberg, Berg, Webern e loro epigoni). Nel 1993 ha fondato il Concorso “J. Brahms” di Pörtschach am Wörthersee (Austria). Siede nel board della International Chopin Society di Vienna.
    Divenuto assistente del prof. Hans Graf alla Hochschule für Musik di Vienna nel 1985, dal 1998 è professore presso la Musik und Kunst Privatuniversität der Stadt Wien, dove è Direttore del Dipartimento di strumenti a tastiera. Dal 2014 ha assunto inoltre la carica di vice-preside.
  • Ick Choo Moon

    Corea del Sud[+]
    Stacks Image 4131
    Acclamato dal Los Angeles Times per le doti di “forza, virtuosismo e maestria nel colore di un suono vivo ed evocativo”, il pianista coreano Ick Choo Moon vanta una carriera costellata da numerosi riconoscimenti, tra i quali i molti premi vinti in prestigiosi Concorsi, come Montreal International Competition, Geneva International Competition e Gina Bachauer International Piano Competition alla Juilliard School di New York. Nel 1989 ha debuttato, con un memorabile recital applaudito dalla critica, alla Alice Tully Hall del Lincoln Center di New York, in qualità di vincitore del William Petschek Award, uno dei più grandi onori riservati dalla Juilliard School ai suoi pianisti.
    Fin dal suo primo concerto negli Stati Uniti nel 1979 con la Minnesota Orchestra sotto la direzione di Stanislaw Skrowaczewski, Moon si è esibito in moltissimi Paesi, dagli Stati Uniti al Canada, Russia, Giappone e Corea. I suoi concerti sono stati spesso trasmessi dalla radio e dalla televisione negli Stati Uniti, in Canada e Corea.
    La formazione di Moon è avvenuta nella nativa Corea, ma anche negli Stati Uniti e in Canada: ha studiato al Curtis Institute of Music di Filadelfia e con Gyorgy Sebok presso l’Università dell’Indiana, dove ha conseguito il Diploma e la Laurea con i più alti onori. Successivamente si è perfezionato e ha ottenuto il dottorato musicale alla Juilliard School, sotto la guida di Sascha Gorodnitzki.
    Attualmente titolare della cattedra di Pianoforte alla Seoul National University in Corea, il Professor Moon ha anche insegnato alla University of California di Los Angeles, dove ha guidato il Dipartimento di pianoforte per 12 anni. Durante i mesi estivi è solito insegnare e suonare presso diverse istituzioni musicali internazionali: Brevard Music Center, the Chautauqua Institute, Festival MusicAlp in Francia, Amalfi Music Festival in Italiae in numerosi festival in Corea.
  • Andrea Bambace

    Italia[+]
    Stacks Image 3830
    Diplomatosi nel 1971 sotto la guida di Nunzio Montanari, Andrea Bambace ottenne immediatamente la cattedra di pianoforte presso il Conservatorio di Bolzano, alternando un’intensa attività didattica e concertistica internazionale, spesso in varie formazioni da camera (dal 1998 anche in duo con la moglie, la pianista coreana Hyun Jung ‘Sabrina’ Kang). Ha preso parte a numerosissime stagioni concertistiche in tutta Italia e all’estero (Austria, Svizzera, Inghilterra, Spagna, Germania, Polonia, Bulgaria, Cecoslovacchia, Corea del Sud) esibendosi come solista, con orchestra e come componente di ensemble cameristici, tra l’altro, alla Scala di Milano, al Regio di Torino, alle Settimane Musicali di Stresa, al Festival Brahms di Sofia, al Festival Mozart a Rovereto, alla Musikhalle di Amburgo, al Castello di Varsavia ancora in importanti sedi concertistiche di Londra, Praga, Salisburgo, Varsavia, Sofia, Saragozza, Roma, Seoul, Pusan, ecc. Con l’orchestra si è esibito con grande successo sia in Italia che all’estero con direttori quali Stefan Anton Reck, György Györivany Rath, Wilhslm Barth, Maurizio Colasanti, Stephen Kramer, Hermann Michael, Alberto Peyretti e altri.
    Nel suo ricco curriculum artistico spicca inoltre la prima esecuzione assoluta di pagine pianistiche inedite di Ferruccio Busoni, Giacomo Puccini e Mario Pilati. Spesso invitato a far parte delle giurie di importanti concorsi nazionali e internazionali, per molti anni ha fatto parte del Direttivo del Concorso Internazionale Pianistico “Ferruccio Busoni” di Bolzano. Svolge dagli anni Settanta attività di critico musicale per la stampa quotidiana, per la RAI regionale e nazionale e sui mensili “Piano Time”, “Applausi”, “Suonare” e “Musica”.
  • Roberto Turrin

    Italia[+]
    Stacks Image 4139
    Roberto Turrin compie gli studi a Trieste, sotto la guida del M° Luciano Gante, ottenendo il diploma con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G Tartini”. Cura il Proprio perfezionamento con lo stesso M° Luciano Gante e in seguito frequenta i corsi di perfezionamento tenuti dalla pianista Lya De Barberiis in Italia ed in Svizzera (Meisterkurse Zofingen). Dopo i premi conseguiti ai concorsi Pianistici Internazionali “Premio Yamaha” Città di Stresa e “S. Rachmaninov” Città di Morcone, svolge attività concertistica come solista tenendo concerti in Italia (Torino, Bari Venezia, Roma, Taranto, Udine, Firenze….) e all’estero, sia in Europa (Albania, Finlandia, Austria, Russia, Slovenia, Francia, Norvegia, Ucraina, Lituania, Germania, Polonia...) che negli Stati Uniti e Canada, ottenendo importanti consensi di pubblico e critica. Ha al suo attivo incisioni radiofoniche e televisive per la RAI, la Tv di Albania, la RadioTv Slovena, Radio Nazionale Bulgara, Tv Polonia e per la televisione di Stato Bielorussa, ed ha inciso per la Epic opere del compositore P. Pessina in duo con il violinista Emanuele Baldini. Ha svolto inoltre attività concertistica in formazione di duo con archi e clarinetto, completando recentemente l'esecuzione dell'integrale delle opere di L.v. Beethoven, F. Mendelssohn e J. Brahms per tali formazioni, e collaborando inoltre con diversi Ensemble cameristici di vario organico. Attualmente è docente di pianoforte presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste, di cui è anche Direttore, è Coordinatore Artistico del Festival Internazionale di Musica “Echos” e tiene regolarmente corsi di perfezionamento strumentale e cameristico in Italia. È stato chiamato a far parte di giurie per diversi Concorsi di esecuzione musicale ed è stato in varie occasioni invitato a tenere dei Master sulla letteratura italiana per pianoforte del ‘900, sulla quale da sempre ha focalizzato il suo interesse, presso importanti enti musicali, quali: S. Francisco State University, Stanford University, McGill University di Montreal, University of Toronto, S. José State University, National Music Academy di Sofia, Conservatorio di Innsbruck, Norges Musikkhogskole di Oslo, Escola Superior de Musica di Lisbona, collaborando inoltre frequentemente con diverse Università negli Usa come De Paul University-Chicago, Illinois University-Chicago, San Diego Music College.

Incoming


Informazioni di viaggio utili per raggiungere Sacile e per trovare alloggio in città nei documenti scaricabili dall'area download.

Informazioni turistiche:

IAT Sacile
Tourist Information Office
Via Mazzini, 11
I - 33077 Sacile PN
Tel/Fax:  +39 0434 737292
turismosacile@altolivenza.eu
www.altolivenza.eu

www.turismofvg.it
www.pordenonewithlove.it

Visualizza Location Concorso piano_fvg 2016 in una mappa di dimensioni maggiori